Arezzo (Italia)



Arezzo è un comune italiano di 99 487 abitanti, capoluogo dell'omonima provincia in Toscana. Conosciuta nel mondo come Città dell'oro, della Giostra del Saracino e di Guido Monaco inventore della notazione musicale, fu sede della più antica università della Toscana, e una delle prime in Europa.
Arezzo è famosa per le sue architetture religiose, civili e militari prima tra queste il Duomo, chiesa gotica contenente il sepolcro di Papa Gregorio X, XIV secolo, il Cenotafio Tarlati, l'affresco della Maddalenadi Piero della Francesca e le vetrate di Guillaume de Marcillat.

Voto alla città:7
Anno della foto:2012

Messina (Italia)



Messina è un comune italiano di 234 293 abitanti capoluogo dell'omonima città metropolitana in Sicilia, nonché tredicesimo comune italiano e terza città non capoluogo di regione più popolosa d'Italia.
Sorge nei pressi dell'estrema punta nordorientale della Sicilia (Capo Peloro) sullo Stretto che ne porta il nome. Il suo porto, scalo dei traghetti per il Continente, è il primo in Italia per numero di passeggeri in transito e decimo per traffico crocieristico.
Prima colonia greca siciliana, fondata con il nome di Zancle e poi Messana, Messina raggiunse l'apice della sua grandezza fra il tardo medioevo e la metà del XVII secolo, quando contendeva a Palermo il ruolo di capitale siciliana.
Messa a ferro e fuoco nel 1678 dopo una storica rivolta antispagnola che comportò l'annientamento della sua classe dirigente, venne gravemente danneggiata da un terremoto nel 1783. Fu assediata nel 1848, durante la rivoluzione siciliana del 1848 contro Ferdinando II di Borbone, subendo gravi danni. Nel 1908 un disastroso terremoto distrusse la città quasi per intero, provocando la morte di circa metà della popolazione.
Ricostruita a partire dal 1912, la città moderna si presenta con una maglia ordinata e regolare con vie ampie e rettilinee in direzione nord-sud.
Importante e storica sede universitaria (la locale Studiorum Universitas fu fondata nel 1548 da Sant'Ignazio di Loyola).
Nel corso dei secoli vari eventi distruttivi, sia ad opera umana che naturali, hanno devastato la città, che oggi presenta un aspetto moderno, frutto soprattutto delle ultime ricostruzioni dopo il terremoto del 1908 ed i bombardamenti dal 1940 al 1943. Molte delle opere d'arte e degli edifici realizzati nei secoli sono andati perduti, ma la città conserva ancora esempi monumentali di assoluta rilevanza.
Il Cimitero monumentale è il secondo maggior cimitero d'Italia, dopo quello di Genova.

Voto alla città:7
Anno della foto:2012

Rožaje (Montenegro)



Rožaje è una città nel nord-est del Montenegro, capoluogo dell'omonimo comune. La città si trova nella regione geografica del Sandžak, corrispondente all'antico Sangiaccato di Novi Pazar.
Il comune di Rožaje è uno dei 21 comuni del Montenegro, con una popolazione complessiva di 18.482 abitanti; il 40% della popolazione è concentrata nel capoluogo (9.121 ab.), mentre nessun altra località supera il migliaio di abitanti.
La maggior parte degli abitanti di Rožaje è di etnia bosniaca.

Voto alla città:6
Anno della foto:2013

Helmond (Paesi Bassi)



Helmond è un comune olandese di 88.617 (2011) abitanti situato nella provincia del Brabante Settentrionale.
Le cosiddette "case cubiche" (in olandesekubuswoningen; sing.: kubuswoning), chiamate anche paalwoningen ("abitazioni sorrette da pali"/"palafitte") o boomwoningen ("case albero"), sono un singolare progetto architettonico, caratterizzato da vari edifici a forma di cubo rovesciato, che fu ideato negli anni settanta dall'architetto olandese Piet Blom (1934-1999) e che è stato realizzato come complesso residenziale nelle città di Helmond e Rotterdam, rispettivamente tra il 1975 e il 1977 e tra il 1982 e il 1984.
Oltre che nei Paesi Bassi, le case cubiche di Piet Blom si possono ammirare anche a Toronto, in Canada, dopo l'acquisizione dei diritti del progetto da parte di un architetto di OttawaBen Kutner e della sua ditta.

Voto alla città:7
Anno della foto:2015

Sesto Fiorentino (Italia)



Sesto Fiorentino è un comune italiano di 49.025 abitanti della città metropolitana di Firenze, in Toscana; è la terza città più popolata della città metropolitana di Firenze. Sesto Fiorentino è parte dell'area metropolitana Firenze-Prato-Pistoia. È raggiungibile in auto dalle autostrade A1 e A11 (uscita Calenzano-Sesto Fiorentino e Sesto Fiorentino), in autobus da Firenze (ATAF, linee 2, 28 e 57) nonché in treno (linea Firenze-Prato-Bologna): nella stazione di Sesto fermano solo i treni regionali che coprono la relazione metropolitana Pistoia-Prato-Firenze-Pontassieve-Montevarchi con corse molto frequenti, distanziate anche di pochi minuti, dalle 5 del mattino alla mezzanotte. È parte integrante dell'area urbana di Firenze.
Nei colli di Sesto furono edificate nel tempo numerose ville, villini e parchi, da ricchi e aristocratici fiorentini.
Nel territorio esistono alcuni siti archeologici etruschi come la Tomba della Montagnola.

Voto alla città:6
Anno della foto:2013